Classe
riconosciuta
Seguici anche
su facebook
 
 
     
  24.4.2017 - Trofeo Acquafresca
Baraimbo con quattro primi su sei prove si porta a casa l’ennesimo trofeo. Giovanni Pizzatti, parole poche fatti tanti, con i suoi amici e compagni di merenda, coordinato dai suoi inseparabili armatori Razzi, Imperadori, Serafina e dai ‘vecchietti’ DOC, anche quest’anno sarà l’uomo/equipaggio da battere. Lo sanno bene ed in ordine di classifica, Sonda col suo Flipper, 30 Nodi di Paroni, Twister di Bocchio/Podestà, ZeroUno di Romanenghi, Insolente di Perani/Marini, Fantastica di Navoni, Merak di Colosio e altre imbarcazioni fino ad arrivare alla diocettesima in regata. Primo timoniere armatore Giovanni Perani col suo Insolente, seguito da Merak di M. Colosio e da F.Crippa con n’Doit per un totale di otto timonieri-armatori iscritti all’evento. Erano tanti i delfini in acqua. Due belle giornate di sole e vento. Ottima l’organizzazione della PFO di Acquafresca, perfetti i giudici di gara. Alla prossima a Brenzone. FC
 
  1.4.2017 - Trofeo Valle delle Cartiere - 30 Nodi davanti a tutti
MADERNO (Brescia) – Tre regate per il Trofeo Valle delle Cartiere promosso dal Circolo Vela locale lungo le rive lombarde del Benaco. Due prove con la brezza da sud, una con raffiche di oltre 25 nodi e onda formato marino per le due giornate che hanno accompagnato le varie sfide. Nei Dolphin, 22 imbarcazioni iscritte, si impone “30 Nodi”, lo scafo del desenzanese Emy Paroni (FVD), affidato al gargnanese Davide Ballarini del North West Garda; secondo è Bruno Fezzardi con “Fantastica” della famiglia Navoni (FVD), coadiuvato nella tattica dall’olimpica veronese Chicca Salvà, terzo Paolo Masserdotti alla barra di “Flipper” di Claudio Sonda (FVD). Le vittorie nelle singole prove sono di Fantastica con Bruno Fezzardi, del “Twister-Sterilgarda” di Bocchio-Polettini, di Davide Ballarini. Francesco Crippa (FVD) è il primo armatore-timoniere. Il prossimo importante appuntamento per la flotta Dolphin81 sarà ad Acquafresca il 22-23 Aprile.
 
  23.2.2017 - Nuove Coordinate Bancarie
Informiamo che l'IBAN del Conto Corrente della nostra Classe è variato in: IT50K0311154460000000034788
 
  18.4.2016 - Trofeo Acquafresca 2016
La sponda veneta del lago di Garda ha offerto una bellissima regata per i monotipi lacustri. In palio il Trofeo Acquafresca, organizzato dall’omonino Yacht Club che ha la sua sede di fronte all’isolotto del Trimelone, quel lembo di terra che durante la prima Guerra Mondiale ospitò i Futuristi guidati da Marinetti e Co. Alla fine sono state sei belle regate per oltre 50 scafi che domenica hanno navigato in una giornata “uggiosa”, dopo il bel sole di sabato. Queste carene si stanno preparando per il prestigioso traguardo della Gentlemen Cup in programma a metà maggio al Circolo Vela Gargnano e poi per i rispettivi Campionati Nazionali tra fine maggio e luglio. I Dolphin registrano l’affermazione del veterano Brunetto Fezzardi con Fantastica di Stefano Foschini che regola Giò Pizzati (Baraimbo 2), Mattia Polettini e Flavio Bocchio (Twister), Nicola Marini, Umbertino Grumelli, tutti skipper e armatori della Fraglia di Desenzano, sesto Marcello Colosio con la carena della Marina Militare di La Spezia.
 
  9.4.2016 - Trofeo Valle delle Cartiere
Dolphin 81 Trofeo Valle delle Cartiere 2016 a Toscolano Moderno. Diciassette le imbarcazioni al via con il tre gradini del podio occupati da : Baraimbo di Razzi/Imperadori timonato da Giovanni Pizzati salito sul gradino più alto, Fantastica di Stefano Foschini (timoniere Bruno Fezzardi) si è classificata al secondo posto e Flipper di Claudio Sonda (timoniere Martin Reijes) al terzo.
 
  13.3.2016 - Regata d'apertura-LNI Brescia Desenzano
Esordio stagionale 2016 per la flotta della classe Dolphin che ha animato la Regata d’apertura della Lega Navale di Brescia-Desenzano. Due le prove disputate e nella pattuglia del One Design firmato da Ettore Santarelli il successo è andato a “Baraimbo 2″ barca che detiene il titolo tricolore. Alla sua barra c’era Giovanni “Giò” Pizzati della Fraglia Vela di Desenzano che ha preceduto altre due barche del suo stesso Club; nell’ordine “Fantastica” con al timone Brunetto Fezzardi, terzo “30 Nodi” con Umberto Grumelli, ex gloria del Laser, che sarà impegnato con il singolo Finn nel Mondiale Master che si correrà a maggio nelle acque del Garda Trentino di Torbole. A Desenzano la classe Dolphin ha ricordato, (issando il lutto sullo strallo) Roberto Zaffaina, scomparso nei giorni scorsi, velista che partecipava da anni a tutto il circuito di questa imbarcazione (aveva vinto la Centomiglia nel 2013).
 
  10.12.2015 - Offerta Running Rigging Dolphin
E’ con piacere che comunichiamo a tutti gli armatori l’accordo di collaborazione stretto con Armare ropes
Società specializzata nel Rigging di imbarcazioni ad altissimo livello.
Raffaele Valsecchi ha concordato un listino ufficiale e riservato per il Dolphin 81.
Si prega di prenderne visione cliccando il link sottostante.
Per qualsiasi ordinativo e/o informazione rivolgersi a : 347 6900242 - mail : rafsail@email.it

scarica l'Offerta
 
  18.11.2015 - Il Cimento Invernale della Fraglia Desenzano
Il Garda ospita la prima tappa del 25° Cimento Invernale, come sempre promosso della Fraglia Vela di Desenzano. Con l’Autunno-Inverno della Canottieri Garda è l’altro Evento di grande partecipazione che viene organizzato sul Benaco durante questo periodo. La flotta del monotipo Dolphin, un 8 metri firmato da Ettore Santarelli, ha visto sulla linea di partenza ben 24 scafi, che per un invernale è un vero primato. Nell’unica prova corsa l’affermazione è andata ad “Insolente”, armato dal Brixia Sailing Team e condotto da Giovanni Perani. Seguono “30 Nodi” di Umberto Grumelli, “Fantastica” di Bruno Fezzardi, poi quarto “Baraimbo” di Giò Pizzatti, scafo e timoniere campioni d’Italia nel 2015, quinto “Flipper” con Martin Reintjes, tutti velisti portacolori della Fraglia Desenzano. Una classifica a parte è stata stilata per la “squadra” dei Dolphin provenienti dal Circolo Nautico di Torre Guaceto (Brindisi). Sul gradino più alto c’è “Mi Vida” con Luca Di Palma, seguito da “Chinook” con Alfredo Quartini e “L’amante” con Alvaro Zanetti. Per la classe Orc in Overall si impone “Il Commenda”, J 92 di Sandro Vinci, 2° Ileus V di Federico Luzzati e 3° Orco Toro di Gian Maria Palma della Fraglia Peschiera. Nei tempi compensati “Ileus” vince la Orc 2, e Il Commenda la classe 1. Nei Meteor è primo “Sissa” con Mauro Licia del Circolo Nautico Levante Torino (a conferma di come il Cimento del Garda sia frequentato da skipper di tutta Italia), 2° “Caltex” con Davide Manenti e 3° “Cocoon” con Vittore Rizzi . Il prossimo appuntamento del Cimento del lago di Garda è già fissato per domenica 29 novembre.

Gian Luca Pasini
http://ventoevele.gazzetta.it/2015/11/17/il-cimento-invernale-della-fraglia-desenzano/
 
  29.9.2015 - Dolphin Day-Assirisk Sailing Cup
I Dolphin festeggiano la conclusione della loro bellissima stagione 2015 con il “Dolphin Day-Assirisk Sailing Cup”.
L’appuntamento è per sabato (ore 14) al Circolo Vela Gargnano e sulla terrazza del ristorante “Al Grifo” (il covo dei velisti lacustri) con un vero e proprio “Dolphin Day”, presente sia la flotta tradizionale, sia la versione Match-Race della scuola velica di Gargnano. In acqua si correrà la “10° Assirisk Sailing Cup”. Ad animare la giornata ci sarà la diretta di Radio Brescia Sette con i conduttori Caterina Baroni e Andrea Lombardi.

I Dophin ripercorreranno tutta l’annata con immagini e proiezioni delle loro appassionanti sfide, culminate con un riuscitissimo Campionato Italiano, manifestazione che era stata organizzata dal Circolo Vela Limone e del Vela Club di Campione. La classe Dolphin era poi stata la flotta più numerosa nelle regate club del Garda, dal Gorla alla Centomiglia.

Il Dolphin è un monotipo lungo 8.10 metri firmato (e inizialmente costruito) da Ettore Santarelli. Oltre che sul Garda è diffuso in Adriatico e Tirreno (grazie alla barca Merak della Marina Militare di La Spezia), sui laghi austriaci, tedeschi e svizzeri.

Credit: Ufficio stampa CVG in collaborazione con Classe Dolphin
Redazione Velanet - http://www.velanet.it/notizie/notizia.php/notizia_15351
 
  29.9.2015 - La festa Dolphin sul lago di Garda
La classe Dolphin ha festeggiato la conclusione della sua bellissima stagione 2015 con il “Dolphin Day-Assirisk Sailing Cup”. I Dolphin sono state le flotte più numerose delle ultime sfide veliche di Salò Sail Meeting, Gorla e Centomiglia. Hanno poi vissuto un bellissimo Campionato Italiano Open sulle acque di Limone grazie all’organizzazione dei Club velici di Campione e Limone.
La grade festa finale ha avuto come scenografia le acque antistanti Bogliaco e la terrazza del ristorante “Al Grifo”. Vento leggero e skipper agguerriti, la vittoria che va al Dolphin Mr 1 armato dal Circolo Vela Gargnano con l’equipaggio comandato da Leonardo Larcher. Secondo è “Ita 92” del desenzanese Stefano Franzoni, terzo il Mr 3 condotto dal presidente del sodalizio gargnanese Francesco Capuccini, quarto il Mr 4 affidato a Enio Bazoli del Vela Club di Campione, quinto il Baraimbo di Imperadori e Razzi con alla barra Mattia Polettini, il campione d’Italia del 2014 con la carena campione d’Italia nel 2015 quando al suo timone c’era Giò Pizzati. Campioni grandi e piccoli per la sfida che rappresentava la chiusura della stagione estiva del Circolo Vela Gargnano che, come tradizione, chiudererà (in verità) il suo lunghissimo calendario con il Trofeo dell’ Odio di fine ottobre.

http://ventoevele.gazzetta.it/2015/09/27/la-festa-dolphin-sul-lago-di-garda/?refresh_ce-cp Articoli di Gian Luca Pasini
 
  29.9.2015 - Larcher s'impone al Dolphin Day
La classe Dolphin ha festeggiato la conclusione della sua bellissima stagione 2015 con il "Dolohin day 10° Assirisk Sailing Cup".

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo completo.
 
  11.8.2015 - TransBenaco 2015
La fotografia parla da sola. Bravi Baraibmi e bravi tutti quelli che hanno partecipato. Per la seconda volta CLASSE PIU' NUMEROSA anche se eravamo solo 12. FC
 
  16.6.2015 - da FAREVELA Sailing Media
Campionato Nazionale Dolphin, titolo a Baraimbo Due Limone del Garda- Baraimbo Due, condotto dallo skipper Giò Pizzatti (Fraglia Desenzano), ha vinto il tricolore del monotipo Dolphin. Le regate si sono disputate nelle acque dell’alto Garda Lombardo, al largo di Limone. Sei prove e affermazione netta per l’imbarcazione che aveva un equipaggio composto oltre che da Pizzati, da Roby Assante, Lorenzo Azzi, Robertina de Munari, Michele Pavoni e Zeno Razzi. La vittoria è arrivata nel corso della sesta regata quando la barca di Desenzano ha vinto nettamente la prova caratterizzata dal Peler, il classico vento da nord del Benàco, superando in classifica l’armo svizzero “OttantaNove” condotto da Lorenz Mueller del lago di Neuchatel, numero due della Ranking list del Match Race nel suo Paese. Terzo e secondo degli italiani si è piazzato l’ex gloria delle classi Orc, dell’Asso 99, e dello Strale, Bruno Fezzardi che conduceva “30 Nodi” di Emy Paroni, barca vincitrice del tricolore nel 2013. Quarto, terzo nell’Italiano, è finito “Twister” del timoniere Mattia Polettini, primo nel 2014. Quinto e primo dei “timonieri-armatori” è Giovanni Perani, altro della pattuglia della Fraglia di Desenzano, mentre in 6a posizione c’è la barca della Marina Militare di La Spezia portata dal capitano Marcello Colosio, gardesano doc e un buon passato sul singolo Laser. Stefano Foschini, 9° nella generale, è stato il primo con l’armo del “Gennaker”, versione che dovrebbe rendere più attuale questa pur sempre bellissima carena, firmata da Ettore Santarelli. La prima delle ragazze al timone è stata Annalisa Moniga di “Alisee”, animatrice con Mery Marchini e Piera Bettoni del team rosa “Le Funnine”. L’organizzazione in acqua è stata una piacevole “co-produzione” tra il Circolo Vela Limone (presieduto da Andrea Corsato) e il Vela Club Campione (presidente Renato Bolis), la Giuria coordinata da Mino Miniati.
 
  16.6.2015 - da Andrea Mogno - Riflessioni gradite - FC
Alla cortese att . Del consiglio della classe Dolphin 81 . Caro presidente ancora un grande risultato tante barche, tutti contenti , condizioni meteo non certo favorevoli . Se devo fare una riflessione su questo campionato terminato ieri posso dare solo un voto , un bel 10 e lode . Grazie per il vostro impegno per la vostra perseveranza . Ritengo il vostro lavoro eccellente nulla da recriminare o da contestare . Un ringraziamento anche ai circoli organizzatori , Limone e Campine . Mi sono divertito molto anche se quest'anno non ho vinto ma contento di una classe unita come non mai bravi .cordialmente Andrea Mogno Dimenticavo bravi i ragazzi del Baraimbo Zeno e Francesco ( gnari de na olta 😀😀😀) complimenti ancora viva i Dolphin cribbio Voto a questo consiglio 10 e lode bravi e grazie ancora
 
  15.6.2015 - "Baraimbo Due" campione d'Italia della classe Dolphin
Nella gara tricolore Giò Pizzati precee "30 Nodi" affidatoa Ferzzardi..
Leggi tutto l'articolo cliccando sull'immagine
 
  10.4.2015 - Regolamento di classe – misure gennaker
Il consiglio direttivo della Classe ha piacere di comunicare a tutti gli armatori che da quest’anno tutte le imbarcazioni Dolphin81 potranno regatare insieme indipendentemente dall’armo utilizzato (spinnaker-gennaker) nella sezione apposita è stato pubblicato il regolamento di classe aggiornato nella appendice N con le misure definitive della vela gennaker.
 
  30.11.2014 - 2a tappa Cimento Invernale Desenzano
Appuntamento domenica 30 novembre in Fraglia per la seconda giornata del Cimento Invernale, gemellato per l’occasione con il team di “Movember Brescia” gruppo nato nell’ambiente rugbistico per promuovere la prevenzione del tumore alla prostata. Il Movember è una manifestazione internazionale, dura per tutto il mese di novembre e consiste, per gli uomini, nel farsi crescere i baffi al fine di suscitare curiosità e sensibilizzare l'opinione pubblica riguardo al tumore alla prostata ed altri tumori prevalentemente maschili. Parallelamente viene organizzata una raccolta fondi di beneficenza destinati alla Fondazione ANT (Associazione Nazionale Tumori) che offre assistenza gratuita ai malati terminali di tumore in molte zone d'Italia.A tale proposito la Fraglia Vela Desenzano, quale sostegno alla manifestazione, ha deciso di devolvere una parte delle iscrizioni alla causa promossa da Movember Brescia. Una quarantina i regatanti che hanno aderito all’evento con due prove a bastone portate a termine malgrado la penuria di vento. In allegato le classifiche che hanno visto qualche cambiamento rispetto alla prova del 16. Consueto dopo regata con pastasciutta per tutti Prossimi appuntamenti: 11 gennaio, 25 gennaio e 8 febbraio.
 
  28.11.2014 - Assemblea Straordinaria Novembre 2014
Venerdi 21 Novembre 2014, presso i locali della FRAGLIA VELA di Desenzano del Garda, si è tenuta l’Assemblea Straordinaria degli Armatori Italiani Classe Dolphin 81 Associazione Sportiva Dilettantistica. Obiettivo primario era quello di approvare il nuovo regolamento che prevedeva la possibilità di armare il Dolphin81 sia a Spy che a Gennaker. L’assemblea si è pronunciata favorevole a stra-grande maggioranza con un solo contrario. La speranza è ora di ritornare ad ammirare sul nostro lago una flotta di 20-25 barche che corrono sotto una sola bandiera. Sarebbe fantastico ed un segnale forte di vitalità sia per il Garda, per la vela in generale che per la monotipia. Nella stessa giornata è stato modificato lo statuto portando a quattro anni la durata del consiglio. Le scadenze saranno programmate ad ogni quadriennio olimpico. Potete leggere i dettagli del nuovo regolamento e dello statuto nell’apposita sezione di questo sito. Buon vento Francesco Crippa
 
  22.7.2014 - Baraimbo primo tra i Dolphin a salò
Sail Meeting: “Idefix” vince negli Asso 99, “Carica dei 101” negli Ufo 22, “El Moro” tra i Protagonist. Sessanta barche di tutte le taglie per il 29° Sail Meeting della Canottieri Garda, il campionato estivo delle flotte monotipo. Due giornate di gara, tre prove con sole e vento corse sabato, stop forzato ieri per tante nuvolette e un vento latitante. Molte conferme e qualche novità a cominciare dalla classe Dolphin che si presenta come il gruppo più numeroso tanto da meritare il Trofeo Bossoni Auto. Il primo posto va a Baraimbo che è tornato ad avere a bordo Giò Piazzati, giovane ingegnere desenzanese. La barca degli armatori Imperadori e Razzi vince pur chiudendo a pari punti, con “30 Nodi” condotto da Bruno Fezzardi, sempre pronto a battagliare con i giovani. Terzo è “insolente” di Nocola Marini. Seguono i neo campioni d’Italia con Mattia Polettini e Luca Nassini; Pietro Barziza vince la classifica gruppo degli “Odj” (le barche con il gennaker) a bordo del suo “Stenella”. Gli altri due memorial, i trofei Max Traverso e Marco Bosetti, sono dell’Asso 99 “Idefix” della famiglia gargnanese dei Cavallini. Il cane di Asterix si mette in carica di “Asterisco” con Pierluigi Omboni e Giorgio Zamboni, terzo il “Pgreco” dei giovanissimi di Gargnano con Fabiano Capuccini e l’ex Mondiale dei Feva Gian Luca Virgenti. Negli Ufo 22 torna la “Carica dei 101” di Pisa, Restuccia e Forni che regolano le mamme di “freedon” con Lorenza Mariani, Dovara, Trimeloni e Ale Gaoso. Paolo Tagliani, armatore e skipper del “Funny Frog” va i … versacci ai fratelloni Azzi e Fede Quecchia. Nel piccolo e simpatico “Meteor”, affermazione del trentino Alessandro Ferrara su Marcello Marelli e Alessandro Patruccelli. I ragazzi di “El Moro” con Enrico Sinibaldi al timone si impiongono nei “Protagonist” davanti ai neo campioni d’Italia di “Bessi Bis” dell’armatore Montegiove con alla barra Marco Schirato, terzo “Tè Bambo” del salodiano Fabio Gaparri, prime delle ragazze il team di Annalisa Moniga, undicesimo in generale. Sandro Pellegrini - Dal Giornale di Brescia del 21/07/2014
 
  20.6.2014 - Lotta serrata sul benaco
Monotipi letteralmente scatenati, non solo per l’assegnazione dei rispettivi titoli tricolori, ma per la conquista di quella che p la leadership d’immagine in ambito lacustre. Del resto, che il Benaco rappresenti uno dei punti di riferimento nel mondo dello yachting, è cosa risaputa. E quest’estate sembra proprio voler essere un confronto costante tra tutti i vari One design ora per i singoli campionato tricolori, da metà Luglio in poi tutti insieme, a cominciare dalle sfide della Salò Sail Meeting della Canottier, alle long distance della Trans Benaco del Circolo Nautico Portese, ai “must” di settembre di Gorla e Centomiglia.
 
  9.6.2014 - Il desenzanese Polettini fa festa - il titolo italiano dei Dolphin81 è suo
Limone "Twister" del timoniere desenzanese Mattina Polettini è il nuovo Campione Italiano della classe Dolphin81. Il titolo è arrivato dopo otto bellissime regate, grazie soprattutto a un’ottima prima giornata degli “Twister”, mentre nelle ultime prove si sono dovuti guardare dal ritorno dei due avversari più pericolosi, il gargnanese Pierluigi Omboni che era alla barra di “Baraimbo” e il campione uscente Bruno Fezzardi, penalizzato da una squalifica nella prima prova. […] Clicca sull'immagine per leggere l'intero articolo.
 
  9.6.2014 - Twister da spettacolo e vince lo scudetto
Poletti e Bocchio primi, seguiti da Omboni e Fezzardi È stato Twister a conquistare il titolo italiano dei Dolphin, disputato in questo fine settimana a Limone, organizzato dal circolo locale e da quello di Campione, il cui presidente, Vittorio Bolis, esultante, ci ha detto “Tre splendide giornate di sole, e di gare combattute. Siamo tutti stinai, ma contenti per la buona riuscita della manifestazione”. Al termine sembrava che la giuria dovesse lavorare duramente, a causa delle proteste, che riguardavano equipaggi di media classifica, ma sono state tutti ritirate consentendo di festeggiare serenamente i vincitori. [...] Clicca sull'immagine per leggere l'articolo completo.
 
  8.6.2014 - Tricolore Dolphin Polettini e Bopcchio fan ballare il Twister
Alto Garda – Twister dei desenzanesi Mattia Polettini e Flavio Bocchio è stato il protagonista della prima giornata del campionato iraliano dolphin, evento co-promosso dal Vela Club Campione e dal Circolo vela Limone. Polettini ha conquistato due vittorie e un secondo posto. [...] Clicca sull'immagine per leggere l'articolo completo.
 
  3.6.2014 - A Limone del Garda il Campionato Nazionale Open Dolphin 81
Vela, Dolphin 81 - Nelle acque dell’alto lago di Garda si corre nel prossimo week end il Cam­pio­nato Nazio­nale Open Dol­phin, giunto alla terza edi­zione, uffi­cial­mente rico­no­sciuta da Feder­vela. Dal 5 all' 8 giu­gno (regate dal 6 a domenica 8) la flotta del bellissimo monotipo che porta la firma di Ettore Santarelli si ritroverà al largo di Limone per dar vita ad una serie di appassionanti sfide. Limone arriva dopo le edizioni ospitate a Desenzano e Gargnano. Nel basso lago il titolo venne vinto da "Baraimbo" degli armatori Imperadori e Razzi, nel medio lago, l'anno passato, si impose "30 Nodi" portato dal sempre verde Bruno Fezzardi. Il Dolphin è il monotipo gardesano per eccellenza, quello che offre le prestazioni più performanti e una flotta di timonieri decisamente titolati come Fezzardi che nel suo palmares vanta un titolo Mondiale Orc, un Campionato Europeo con la deriva Strale, altra barca firmata sempre da Santarelli, più un 10 titoli tricolori di varie classi. Il Dol­phin 81 presenta linee d’acqua stu­diate per rag­giun­gere il mas­simo della velo­cità in regata, il tutto gra­zie alla note­vole lun­ghezza al gal­leg­gia­mento (7,30 metri), per­for­mante nelle anda­ture strette al vento. Maneg­ge­vole e sen­si­bile al timone è come una deriva. Il piano velico pre­vede due spin­na­ker, uno a 7/8 di 42 mq ed uno in testa d’albero di 70 mq. Lo scafo del Dol­phin 81 One Design è costruito in vetro­re­sina, con rin­forzi lon­gi­tu­di­nali e tra­sver­sali all’interno. La coperta è costi­tuita da un sand­wich di vetro­re­sina con anima in Pvc. La grande monotipia velica da così appuntamento a Limone del Garda per quest'evento promosso dalla Classe Dolphin in collaborazione con i Circoli Vela di Limone e Campione del Garda. http://www.italiavela.it/articolo.asp?idarticolo=limone-del-garda-il-campionato-nazionale-open-dolphin_19904
 
  30.5.2014 - Gentlemen's Cup
50 barche, 230 velisti, sono i numeri della 16° edizione della Gentlemen’s Cup, il Campionato per timonieri-armatori che il Circolo Vela Gargnano ideò ben prima di quando molte classi si inventarono le classifiche per i non professionisti e gli armatori. Nei due giorni di regate si sono corse 3 prove nelle prima giornata, tutte caratterizzate dalla brezza pomeridiana dell’Ora lacustre; altre due prove sempre con le arie da sud. Per alcune di queste flotte era l'ultimo test prima dei rispettivi Campionati nazionali 2014. La prima classe che si affronterà sarà quella del Dolphin 81, l'8 metri firmato da Ettore Santarelli che assegnerà il titolo nel primo week end di giugno nelle acque di Limone del Garda. Nella Gentlemen's ha vinto "Insolente" di Marini e Perani (Fraglia Vela Desenzano), primo anche nelle classifica degli armatori davanti a Luca Nassini (CV Gargnano) di "Achab" , terzi Polettini-Bocchio (Fraglia Desenzano) con "Twister". Nei Dolphin in versione Odj (Gennaker) affermazione per Giuseppe Giovinazzo (Lega Navale Brescia-Desenzano) con "Isabò"; nei Dolphin Mr per Erica Letteriello della scuola velica Water Tribe di Milano.
 
  19.4.2014 - Da Zaffo-TRIDENTINA
Sabato 12 aprile e domenica 13, si è disputata nelle acque di Desenzano d/G. il Trofeo Tridentina, giunto alla 40^ edizione. Trofeo Tridentina, ormai divenuto una classica di inizio stagione della vela in ricordo dei fasti del battaglione degli alpini Tridentina, che durante la 2^ guerra mondiale con onore e merito ha combattuto sul fronte di Russia e Grecia. 60 comlessivamente le imbarcazioni iscritte suddivise nelle varie categorie di Mini Altura, Dolphin, Protagonist, e i piccoli ma sempre validi Meteor. Sabato niente da fare, il vento si fa desiderare causa una giornata decisamente nuvolosa. Tutto rimandato quindi a domenica, dove si spera nel Peler. La mattina la partenza viene fissata alle ore 8,30, dove con un vento leggero direzione n-o viene dato finalmente il via, con partenza unica. 12 le imbarcazioni dolphin presenti alla partenza. Sin da subito si intuisce che il vento ha una maggiore pressione a sinistra, così viene scelta la partenza in boa. Scelta che risulta azzeccata, in quanto ci consente di arrivare alla prima boa 2^ a breve distanza da Baraimbo che passa primo. Il vento nel lato di poppa cala vistosamente, così si risale il lato di bolina a fatica, dove anche in questo caso la scelta di tenere il centro lago ci consente di avvicinarci ulteriormente a Baraimbo che risale sempre da sinistra. A pochi metri dall'arrivo il capolavoro, con una serie di virate, mettiamo confusione a Baraimbo che perde ulteriormente vantaggio, fino ad arrivare sulla linea dell'arrivo dove, con un vero "colpo di reni" riusciamo ad arrivare primi meritatamente per soli 3 secondi. Bravi Tutti! E' la prima vittoria del 2014, festeggiamo gustando i panini preparati con cura dal Cobra, rientrando in porto in quanto il vento va scemando. Nel pomeriggio sale una buona gardesana da 6-7 nodi che consente a tutte le barche presenti di svolgere una buona prova. Peccato per il nostro risultato finale che ci vede chiudere all'ottavo posto, per poi finire al 5^ posto nella classifica generale. Affiora un po' di delusione e sconforto. C'è da chiedersi : è un bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto ? Tutto rimandato alla prossima prova, con la consapevolezza che possiamo fare sicuramente bene . . . la vela è così . . . se non fai tutto , tutto bene non puoi vincere per caso. Quindi facciano ancora una volta tesoro di quanto di positivo fatto !!! Buon vento a tutti . . . . da Zaffo
 
  24.1.2014 - Nuovo Conto Bancario
Informiamo che la nostra Classe ha aperto un nuovo conto corrente c/o la UBI-Banca Popolare di Bergamo, Agenzia di Desenzano.
Vi invitiamo a bonificare la quota di iscrizione alla classe, dell'importo di 220Euro all'IBAN qui riportato:
IBAN : IT45M0542854460000000004788
Armatori Italiani Classe Dolphin81 A.s.d.


Il conto precedente rimarrà acceso fino a poco dopo le elezioni del nuovo consiglio direttivo.
 
  6.10.2013 - Regata della Vendemmia
Bene signori, i nuovi arrivati si sono presentati nel migliore dei modi : primi al debutto nella nostra Classe. Complimenti a Carlo Carli ed al suo equipaggio i primi a tagliare il traguardo di Moniga con l'imbarcazione Aldebaran e non "Ambaradan" come dice l'amico Felice. Giornata impegnativa, quasi tutti noi siamo stati primi, ultimi. a metà, ma alla fine a vincere è sempre quello che taglia per primo il traguardo. Per onor del vero, il primo a tagliare il traguardo e' stato Isabo con Luca Nassini al timone. Problemi burocratici hanno provocato la loro uscita dal podio ma per noi che c'eravamo loro sono i vincitori in acqua.
 
  23.9.2013 - Alta Velocità-Trofeo Francesco Agello
Leggero Peler sui 10 nodi per la 47^ edizione del Trofeo Alta Velocità – Trofeo Agello organizzata domenica 22 settembre dalla Fraglia Vela Desenzano in collaborazione con il Club Nautico Diavoli Rossi e lo Yacht Club Parma. Una quarantina le imbarcazioni al via che hanno regatato sullo storico percorso: Desenzano – San Sivino – Sirmione. Per la Classe Dolphin 81, la più numerosa in acqua, la vittoria è andata a “Baraimbo Due” di Razzi/ Imperadori con al timone Enrico Sinibaldi, secondo è Bruno Fezzardi su “30 Nodi” e terzo “Twister” di Bocchio con Nicolò Crestana, tutti della FVDesenzano. Nel corso della premiazione il Presidente Nicola Borzani ha ringraziato lo staff della Fraglia e il Comitato di Regata composto da Valter Pavoni, Paolo Egua e Alberto Borzani. Al termine della manifestazione, dopo il tradizionale momento conviviale con la pastasciutta di Roby, è stato organizzato un simpatico brindisi per festeggiare la Classe Dolphin alla presenza del Vicepresidente, Francesco Crippa, del Segretario, Flavio Bocchio e dei responsabili “giovani” della FVD, Andrea Mogno e Lorenzo Azzi.
 
  13.9.2013 - CentoMiglia del Garda
Scritto da Zaffaina dell'equipaggio Isabo Vincitore della 100MG-2013. Scusate il ritardo avevo il computers con qualche problema, ma adesso vi speigo la mia Centomiglia . . . . , io penso che la centomiglia è una regata che bisogna fare e basta ! Non esiste che è troppo lunga, che non c'è aria . . . . , la Centomiglia è la Centomiglia, puoi vincere qualsiasi regata ma se vinci la Centomiglia è un'altra cosa, tutti sanno cosa è la Centomiglia, la Centomiglia è la storia della vela. Così arriva sabato 7 Settembre, sveglia alle ore 5,30, preparo in fretta le cose da portare in barca, colazione in fretta, e in macchia vado a Bogliaco. In macchina sento l'oroscopo dell'acquario . . . . oggi giornata stupenda . . . tutto promette bene ! Arrivo a Bogliaco e incontro Pasquale, un amico che va con l'ufo 22, mi saluta volentieri e ci facciamo reciproci auguri di buon vento. Salgo in barca sono il primo, poi arrivano assonnati i gnari e ci prepariamo per uscire. Ottima partenza, e fin da subito sono 6 le barche, escluso il Bocchio, che si danno battaglia fino alla prima boa, poi la discesa, stessa storia anche se passiamo prima alla boa di Bogliaco per 10 secondi. Siamo tutti a pochi metri fino alla boa di Desenzano. Passiamo la boa di Desenzano e li inizia il capolavoro . . . viene scelto di mantenere lo spi, perchè ci da più velocità e ci fa scadere verso la Rocca, nell'intenzione di prendere poi al tramonto il San Carlino, vento che ci fa risalire fino a Bogliaco ad una velocità di 5 - 6 nodi, arriva la notte, non vediamo più i nostri avversari. Ariviamo alla boa di arrivo e siamo contornati dagli asso, tagliamo così il traguardo senza particolari difficoltà, sono da poco passate le 21,00. Il sentore è di aver fatto un'ottima regata speriamo di essere primi, nessunio osa dire niente, rimaniamo così attoniti, fino a che sentiamo delle urla di gioia da terra e arriva il gommone a comunicarci che siamo primi , ci consegnano la bottiglia di spumante per festeggiare e i fiori, siamo primi anche del secondo gruppo. Entriamo in porto, sono poche le barche, la gente ci applaude e si complimentano con noi, comincia la festa, pacche sulle spalle, brindiamo tuti insieme - Tutto è bellissimo !!! Arriva anche il Cobra incredulo del risultato, è tutto vero. Arrivano poi alla snocciolata anche gli altri equipaggi, tutti si complimentano con noi per il risultato, con qualche sfottò per il Cobra . . . Così si chiude la serata, siamo stanchi e riparto per portare la barca a Salò. Resto sempre dell'idea che la Centomiglia è una regata che bisogna fare e basta . L'anno prossimo sicuramente non mi chiederò se è il caso di farla, sicuramente ci sarò perchè la Centomiglia è la Centomiglia. Un Grazie a tutto il mio equipaggio : Luca, Gian, Amedeo , Marco e il Cobra che con la testa era anche lui in barca, per la splendida giornata trascorsa, un 7 Settembre sicuramente da ricordare . . . .
 
  9.6.2013 - Campionato Nazionale Open Dolphin81 - Finale
Gargnano – Lo skipper Bruno Fezzardi ha vinto con il suo 30 Nodi (equipaggio Giubellini, Paroni, Arioli e Marigo) il Campionato Italiano della classe Dolphin 81, disputato in questi giorni nelle acque del Parco Alto Garda del bresciano. Il “nonno” di Desenzano del Garda, classe 1947, si è aggiudicato l’ennesimo titolo della sua lunghissima carriera. Il tricolore Dolphin va ad aggiungersi al Campionato Mondiale ed Europeo meritato con le flotte ORC-IMS, ai titoli Europei con la deriva Strale e l’Asso 99, altre due carene, come il Dolphin, uscite dalla matita di Ettore Santarelli. Secondo in classifica chiude la barca che deteneva il titolo tricolore, quel Baraimbo 2 che gli appassionati armatori Imperadori e Razzi hanno affidato, in questa occasione, a Giò Pizzati. A bordo c’era anche Roby Assante, testimonial dell’AIL di Brescia e del progetto Itaca che proprio oggi è salpato per il suo giro d’Italia a vela. Terzo è finto Insolente di Giovanni Perani, primo tra i timonieri-armatori. Quarto chiude Mattia Polettini di Twister e quinto Nicola Borzani, presidente della Fraglia di Desenzano, che era alla barra di Flipper, sesto il campione uscente Mattia Pagani, settimo Oscar Tonoli, il vincitore assoluto della 62a Centomiglia, ottavo il presidente della classe Dolphin Zozimo in equipaggio con Boventi e Bay. Tra i Dolphin versione Match Race affermazione per Simone Todeschini della Water Tribe di Milano. La macchina organizzativa del Circolo Vela Gargnano e il Comitato di gara guidato dalla signora Carla Malavolta hanno lavorato molto e alla fine il risultato si è visto, un campionato di ottimo livello. Nulla di fatto purtroppo solo nell’ultima giornata di gare con la classifiche che hanno assegnato il titolo con cinque prove e uno scarto.
 
  8.6.2013 - Campionato Nazionale Open Dolphin81 - Day 2
Cinque regate concluse tra i venti del Garda, lo spazio della West Coast, riva di Lombardia, tra le località di Bogliaco e Gargnano. Il Campionato Tricolole 2013 del monotipo Dolphin 81 ha proposto, finalmente, uno scenario estivo. La classifica provvisoria con 5 prove, uno scarto, vede in testa il nonnetto di Desenzano, Bruno Fezzardi alla barra di “30 Nodi”. L’ex campione mondiale e d’Europa con le classi Orc dell’offshore marino, ex tricolore con una infinità di categorie, soprattutto Campione d’Europa con la deriva Strale, il più bel disegno di Ettore Santarelli, il progettista anche del Dolphin 81, viaggia con 7 punti, mentre il secondo in classifica, l’altro desenazenese Giovanni Pizzati alla barra di ”Baraimbo 2” ne vanta 12; “Insolente” di Giovanni Perani è terzo con 15 punti. Seguono “Flipper” condotto da Nicola Borzani, il presidente della Fraglia vela di Desenzano e “Gatò” condotto dal suo stesso armatore, l’altro velista gardesano plurititolato, Oscar Tonoli. In 6° posizione c’è “Fantastica” affidata in questa occasione a Mattia Pagani, il timoniere che detiene questo titolo tricolore. Il programma di oggi ha visto correre due prove nel “Peler” mattutino e una nella brezza dell’”Ora”. Le affermazioni sono andate ad “Insolente”, a “Baraimbo 2”, al “Twister” di Mattia Polettini. Domani, domenica, si chiude questo combattutissimo Campionato Nazionale di quel Dolphin 81 che per gli esperti internazionali è il più bel Monotipo “Made in Italy”. La manifestazione è organizzata dal Circolo Vela Gargnano ed è supportata dalla Banca Bcc del Garda.
 
  7.6.2013 - Campionato Nazionale Open Dolphin81 - Day 1
Un vivacissimo Campionato Nazionale Open (presente anche un team Svizzero del lago di Zurigo) del Dolphin 81 ha preso il largo oggi sulle acque del lago di Garda a Gargnano e Bogliaco. Due le prove disputate, una caratterizzata dal vento di “Peler” del mattino (raffiche e onda corta), una dalla brezza pomeridiana dell’Ora. Le due gare sono state vinte da Bruno Fezzardi di “30 Nodi” e da Giovanni Perani di “Insolente”. Entrambi questi skipper corrono per la Fraglia Vela di Desenzano, la località del basso lago che è anche la seconda patria di Ettore Santarelli, il compianto progettista del Dolphin 81 (e di tante altre carene come l’ Asso 99 e la deriva Strale). In virtù del 2° posto meritato in gara 2 “Insolente” e Perani guidano la classifica generale, dove 2° è “30 Nodi” di Brunetto Fezzardi, terzo Nicola Borzani di “Flipper”, quarto, alla pari con il terzo, è “Fantastica” di Stefano Foschini, affidato a Mattia Pagani, lo skipper detentore dello scudetto tricolore, che precede la sua vecchia barca, il “Baraimbo 2” di Imperadori e Razzi, portato da Giò Pizzati, penalizzato dalla prestazione nella prova d’apertura per aver perso in acqua un suo uomo di manovra. Oggi si è partiti presto con il classico vento da nord del “Peler” per poi correre nel primo pomeriggio con la brezza del vento di “Ora”. Il Campionato Tricolore Open del Dolphin organizzato dal Circolo Vela Gargnano e supportato dalla BCC del Garda proseguirà fino a domenica pomeriggio
 
  5.6.2013 - Campionato Nazionale 2013
04 Giugno 2013 - GIOVEDI' SALPA SUL LAGO DI GARDA IL CAMPIONATO NAZIONALE DOLPHIN 81 Da giovedì 6 a domenica 9 giugno si corre nelle acque del Parco Alto Garda Bresciano il Campionato Nazionale della classe Dolphin 81. Sarà la seconda edizione del tricolore ufficialmente riconosciuto dalla Federazione Italiana della Vela dopo la prima volta, lo scorso anno, nel basso lago per la sigla organizzativa della Fraglia della Vela di Desenzano
 
  21.4.2013 - Tridentina-Visconti
Vento ed acqua non sono mancati alla 48esima edizione del Trofeo Tridentina-41esimo Trofeo Flavio Visconti, organizzato dalla Fraglia Vela Desenzano in collaborazione con lo YCParma. La giornata di sabato è dedicata alle classi Dolphin81, Protagonist e Meteor che si danno battaglia su un percorso a bastone. Il vento da Nord, che nelle prime ore del mattino soffiava fino a 25 nodi, nel corso delle prove iniziate attorno alle 13 scende sui 18-20 con onda formata. Nella prima prova si crea da subito un terzetto di testa con Baraimbo2, 30 Nodi Sailing Team ed Ecoval. Un buco d\'aria alla prima boa di poppa si rileva fatale per 30nodi ed Ecoval i quali, costretti a virare per smarcarsi dalla copertura, perdono posizioni. Baraimbo2 ne approfitta, allunga e chiude primo con un buon distacco su Twister e Isabò. Nella seconda prova le condizioni sono più stabili e dopo un\'avvincente testa a testa tra Baraimbo2 e 30nodi è quest\'ultimo a tagliare per primo il traguardo; terzo si piazza Twister. Domenica si svolge la tradizionale regata sul percorso d'altura Desenzano - punta S. Sivino - Sirmione - Desenzano. Alla flotta di Protagonist, Meteor e Dolphin81 (quest\’ultima la più numerosa con 11 imbarcazioni) si aggiungono le classi crociera. Le condizioni meteo-climatiche rimangono pressoché invariate rispetto alla giornata precedente: il vento poco costante passa dai 15 ai 25 nodi sotto raffica. Dopo un richiamo generale, la seconda partenza è buona. Il bordo di avvicinamento a Punta S. Sivino è decisivo per il proseguo della regata infatti il vento, di maggiore intensità sotto costa, favorisce chi ha optato per il lato sinistro del campo che mantiene il vantaggio ottenuto in questo tratto per il resto del tragitto. Bellissima la discesa da Sirmione a Desenzano! La flotta issa lo spi e plana velocissima sul traguardo davanti alla diga del porto. Baraimbo2 (FVD) con Enrico Sinibaldi al timone conferma gli ottimi piazzamenti del giorno precedente e chiude in testa al gruppo seguito da Insolente (FVD) guidato da Nicola Marini e Gatò (FVD) di Oscar Tonoli. Nella classifica generale Baraimbo2 di Razzi-Imperadori ottiene un meritato primo posto seguito dal 30 nodi Sailing Team con il veterano Bruno Fezzardi alla barra. A chiudere il podio Twister di Bocchio-Podestà con Mattia Polettini al timone. Prossimo week end di regate fissato per il 04-05 Maggio a Brenzone col trofeo Avesani ; speriamo che il meteo sia clemente!
 
  9.4.2013 - Assterisco da spettacolo al Valle delle Cartiere
Nella regata disturbata dalla pioggia vincono anche Twister nei Dolphin, Blu Moon negli Ufo. Toscolano. La regata della Valle delle Cartiere, disturbata ieri da una pioggia battente, si salva grazie alle due prove dispulate sabato, quando le quote rosa hanno offerto un grande spettacolo con la vittoria nell’Asso99 di Laura Garibaldi al timone di Asterisco, mentre le Funnine di Terra e Mare sono buone terze nell’agguerrita pattuglia dei Fun. Partendo da questo gruppo, che sul Garda a settembre disputerà il campionato d’Europa, l’affermazione è andata a Funatica dell’amatore Angelo Capello con alla barra il desenzanese Paolo Masserdotti. Seconde sono le rane di Funny Frog con Tagliani e Turolla, terza la barca tutta al femminile con Annalisa Moniga e Mery machini, timoniera tattica. Quarti è grandi sconfitti i fratelloni Azzi, gli e campioni italiani, quinto Lestofante di Federico Biraghi. Nell’Asso vola Asterisco con die puccoli posti in altrettante regate, Laura Galbiati si mette in scia il giovane veronese Giovanni Picotti della fraglia Peschiera di Lo Zio che Asso, terzo Gardasso, la barca della famiglia Bovolato, poi Elena Reboldi e Diego Petrucci. Nel Protagonist 7.50, i più nemuerosi, vince Fabio Gasparini con TeBambo, primo e terzo posto nelle due regate, secondi altri salodiani con Whisper di Andrea Taddei, terzo Geronimo di Patrizia Anele e Gio Panzera. Solo undicesimi di BessiBis primi in gara2, ma fuori in gara 1 pervia anticipato. Buona la presenza dei Dolphin dove è primo Twister di Bocchio e Podestà condotto da Mattina Polentini (Desenzano) che regola N’doit di Crippa e Scavazza, terzo Isabò di Cobelli e Zaffina con al timone Luca Nasini, poi i due Fezzardi, Bruno il padre e Daniele il figlio, rispettivamente al comando di 30 Nodi e Baraimbo 2. Negli Ufo22 si impone l’ex campione europeo Blou Moon di Giorgio Zorzi dei Diavoli Rossi di Desenzano
 
  3.3.2013 - Trofeo Brunelli - Moniga
In una giornata che profuma di primavera, con un cielo libero da nuvole e temperature sopra la media del periodo, si è svolta la prima delle tappe previste dal campionato zonale 2013 della classe Dolphin81. 12 sono le barche a sfidarsi nelle acque di Moniga ma è una a dare prova di costante ed inequivocabile superiorità. Il campo di regata è di difficile interpretazione: la brezza leggera sui 4-6 nodi non riesce a stendersi uniformemente e ciò mette in difficoltà la flotta ma allo stesso tempo rende la competizione ancora più interessante ed avvincente in quanto le posizioni in testa cambiano ad ogni bordo. Nella prima prova Ecoval, in testa per metà della regata, perde la drizza dello spinnaker e rallenta la sua corsa chiudendo quarta dietro a Baraimbo II, 30 Nodi e Isabò. Nella seconda prova vince Baraimbo II, Isabò in seconda posizione mentre 30 Nodi e Twister, in lotta fino all’ultimo per il terzo posto, vengono penalizzati al giro dell\’ultima boa di poppa nella quale la flotta Dolphin81 raggiunge quella dei Protagonist creando un ingorgo dal quale ne esce vincente Ecoval che si aggiudica la terza posizione. La terza prova è nella mani di Baraimbo II dall\’inizio alla fine, secondo si conferma Isabò e Twister chiude il terzetto. In classifica generale agguanta la medaglia di bronzo Bruno Fezzardi sul 30 Nodi Sailing Team (FVD), a pari punti con Ecoval ma con un risultato migliore (2 nella prima prova). Da sottolineare l’ottima prestazione di Isabò (SCG Salò), timonata per la prima volta da Luca Nassini, che chiude in seconda posizione. Vince il Trofeo Brunelli 2013 Baraimbo II (FVD), armata da Zeno e Imperadori (entrambi a bordo) e timonata per l’occasione da Giovanni Pizzatti con un parziale (1-1-1) che non lascia spazio a interpretazioni.
 
  12.2.2013 - Cimento invernale Desenzano - Ski Yachting
Si è conclusa domenica, in una bellissima giornata di sole, la 22^ edizione del Cimento Invernale organizzato dalla Fraglia Vela Desenzano ed abbinato alla tradizionale Ski Yachting. Due giorni consecutivi di gare quindi: il sabato sulle piste da sci e la domenica sul campo di regata del golfo di Desenzano. La gara fra i pali si è svolta in due manche a Folgaria (TN) sulla pista nera di Martinella. Primo in tempo reale si piazza Luca Goffredi di Ecoval, al secondo posto uno sfortunato Alessandro Agostinelli di Caipirinha, che al termine della prima manche cade poco dopo aver tagliato il traguardo procurandosi un'infortunio alla spalla che lo costringerà ad abbandonare. Sul terzo gradino del podio Giovanni Pizzatti di Ecoval. In tempo compensato agguanta il primo posto Razzi Zeno, armatore di Baraimbo; slitta al secondo posto Goffredi, al terzo troviamo Alessandro. Sembra che domenica il lago voglia regalarci un Peler di forte intensità, invece inaspettatamente verso le 9:30 lascia il posto ad una Vinessa con intensità e direzione altalenanti che dura il tempo necessario a portare a termine la sola prova della giornata. Taglia per primo il traguardo Ecoval di Ghidini (FVD) con Giovanni Pizzatti al timone, seguito da Insolente (FVD) di Marini-Perani e portata da quest'ultimo. A chiudere il terzetto c'è Flipper (FVD) di Sonda con Umberto Grumelli alla barra. Nella combinata Ski e Yachting resta saldo al primo posto Ecoval, medaglia d'argento per Baraimbo2, quarto posto per Bruno Fezzardi su 30 Nodi. In classifica generale è Ecoval ad aggiudicarsi la vittoria del Cimento Invernale 2012/2013, seguito da Flipper ed Ulympos. Prossimo appuntamento per domenica 3 Marzo a Moniga, vi aspettiamo!
 
  28.10.2012 - Match-Race Desenzano
MATCH RACE DESENZANO Niente di fatto per l'appuntamento di questo week end con i match race. Le condizioni meteo hanno avuto la meglio sull'organizzazione dell'evento. Sabato per l'assenza di aria e domenica per il vento troppo forte che ha spazzato il lago per tutto il giorno. Gli equipaggi ne hanno approfittato per ripassare le regole di match race in aula in vista del recupero a data da destinarsi. Seguiranno comunicazioni..
 
  21.10.2012 - Campionato autunno 2012 - Castagne
Domenica 21 ottobre si è svolta l’ultima giornata del campionato d’autunno nonché l’ultima tappa del Campionato zonale Dolphin81. Tre le prove disputate, tutte con aria leggera di direzione variabile tra i 2 e i 7 nodi, e decisive per nominare il campione dello zonale 2012. Il comitato presieduto da Carmelo Paroli, dopo aver atteso l’arrivo del vento per circa un’ora, riesce a dare il via alla prima prova che viene ridotta sul secondo lato di bolina. Nonostante ciò solo Ecoval (FVD) portata da Luca Goffredi riesce a concludere il percorso infliggendo un pesante DNF al resto della flotta. A conti fatti e con l’ingresso dello scarto, ora Ecoval sarebbe primo in classifica generale con 1 solo punto di vantaggio su Twister di Bocchio. Nella seconda prova tuttavia è Twister (FVD) ad imporsi, seguito da Ecoval e Baraimbo 2. La situazione si inverte: ora Twister ed Ecoval sono a pari punti ma la barca di Bocchio, timonata da Polettini ha più primi e quindi sarebbe quest’ultima ad aggiudicarsi il titolo. Il Comitato dà il via alla terza ed ultima prova prevista per la giornata: un’occasione per Ecoval di riscattarsi con l’obbligo per Twister di difendere il risultato. Quest’ultimo, grazie ad un’ottima partenza, riesce a portarsi subito avanti mantenendo la testa fino all’arrivo, confermando così il primato. Congratulazioni quindi a Twister per la costanza sia di presenze che di risultati collezionati durante l’intera stagione! Nella classifica del Campionato d’Autunno è primo Ecoval (FVD) armata da Ottavio Ghidini, secondo Twister (FVD) ed a chiudere il podio troviamo Insolente (FVD) di Marini-Perani timonata da Giovanni Perani. Appuntamento a Desenzano sabato e domenica prossimi per i match race!
 
  4.10.2012 - Trofeo Alta Velocità – Trofeo Agello 2012
Buona la partecipazione della classe alla 46a edizione del Trofeo Alta Velocità– Trofeo Agello, organizzato dalla Fraglia Vela Desenzano in collaborazione con il Club Nautico Diavoli Rossi, il Dielleffe e lo Yacht Club Parma. Rispetto all’anno scorso, quando si correva su un percorso a bastone, quest’anno la flotta dei 9 Dolphin81 si da battaglia nel classico percorso lungo a triangolo (Desenzano - Punta S. Sivino - Sirmione – Desenzano). Partenza ore 8:30, il cielo è coperto ed il vento soffia da Nord ad una intensità che va dai 7 ai 10 nodi con poca onda: Desenzano si conferma anche stavolta un ottimo campo di regata. La posizione della linea e la direzione del vento sono un invito a prediligere la boa. Lo capisce l’equipaggio di 30 Nodi Sailing team timonato per l’occasione da Davide Giubellini che, con una partenza da manuale, si porta subito in testa. Un salto di vento a sinistra favorisce tuttavia le imbarcazioni che si trovano su quel lato del campo, facendo perdere parecchia acqua al leader. Ecoval gira primo la boa di Punta S. Sivino e quella di Sirmione, tallonato da Twister. I due danno vita ad una sfida serrata testa a testa. Ma come talvolta accade tra i due litiganti... il terzo gode. Sull’ultimo lato che da Sirmione porta a Desenzano, il sorprendente 30 Nodi (FVD) decide di navigare più "profondo", sfruttando una zona con maggior pressione e tagliando per primo il traguardo di poche lunghezze. Al secondo posto si piazza Ecoval (FVD) di Ghidini, timonata da Goffredi ed al terzo Twister (FVD) di Bocchio con Polettini alla barra. Ora l’attenzione va tutta alla classifica del campionato zonale, dove la situazione di fa interessante. Al primo posto al momento c’è Twister con un solo punto di vantaggio sul secondo, Ecoval, che dovrà sfruttare al meglio gli ultimi due appuntamenti previsti dal Campionato Zonale se vorrà scalzare l'attuale leadre da una posizione guadanata grazie alla costanza di risulati. Vi aspettiamo numerosi il 14 ed il 21 Ottobre a Moniga per il gran finale!
 
  9.9.2012 - Centomiglia
Se Trans Benaco e Gorla deludono per la carenza o addirittura mancanza di vento, la 62° edizione della Centomiglia regala una giornata “quasi” regolare. Alle 8:30 sulla linea di partenza antistante Gargnano il peler soffia a circa 12-15 nodi. Ottimo inizio per molti dei Dolphin in regata (13 in totale), che prendono rapidamente distanza dalle altre classi che fanno parte dello stesso Gruppo. Ricordiamo infatti che quest’anno, per la prima volta, i Dolphin81 rientrano nel Gruppo 3 (Bogliaco – Campione – Navene – Acquafresca – Bogliaco - S.Sivino - Bogliaco). A distanziarsi fin da subito è Flipper di Sonda che per l’occasione è timonata da Nicola Borzani, segue Twister di Bocchio timonata da Polettini ed a contendersi la terza posizione ci sono Ecoval di Ghidini con Goffredi alla barra e Stenella di Barzizza, timonata dallo stesso. In questa prima parte di regata, le distanze sono minime e fino a Navene le posizioni si alternano in continuazione, eccezion fatta per Flipper che si mantiene sempre in testa ed allunga notevolmente ad ogni boa. Ma come tutti sappiamo, la Centomiglia è lunga e regala tante sorprese, tra buchi d’aria e cambi di vento. La boa di Navene decreta una netta separazione tra i leader e gli inseguitori. Per tutta la parte centrale del lago caratterizzata da una Gardesana di 7-8 nodi, le posizioni sono stabili con Flipper in prima posizione, seguito da Twister e Ecoval. E’ proprio nei pressi della rocca di Manerba che un improvviso calo di vento porta in testa Twister, Ecoval recupera un posto mentre Flipper segue in terza posizione. Nella risalita, arriva un discreto San Carlino che consente a Twister (FVD) di mantenere la testa della classifica ed allungare il vantaggio, vincendo con ben 29 minuti di vantaggio questa edizione della Centomiglia. Flipper (FVD) riesce a chiudere al secondo posto ed a sorpresa, Stenella (FVD) new entry della Classe Dolphin81, riesce ad agguantare il terzo gradino del podio proprio in prossimità dell’arrivo a Bogliaco.
 
  2.9.2012 - Trofeo Gorla
“No vento, no party!” Che dire di questa 46a edizione del Trofeo Gorla se non che è stata una durissima prova di pazienza. Il Lago di Garda ha offerto una giornata di vento leggero, sole e qualche nuvola. L’esatto contrario delle bufere dei giorni precedenti. Il poco vento che ha soffiato su tutto il campo di regata non è stato pertanto sufficiente a consentire alla classe Dolphin81 di terminare il percorso.
 
  29.7.2012 - Trans Benaco Cruise Race
Quasi 100 le imbarcazioni che hanno preso il via alla 26° edizione della Trans Benaco Cruise Race, la prima regata Long Distance prevista per la stagione 2012. Nelle brezze leggere che hanno caratterizzato la navigazione da Portese alle acque del Garda trentino, per i 12 Dolphin81 in gara molto è stato deciso all’uscita dal golfo di Salò. Twister di Bocchio con Polettini al timone, si porta fin da subito in testa e riesce ad approfittare per primo dell’aumento di vento che caratterizza la parte alta del lago, conquistandosi un vantaggio notevole. Taglia per primo il traguardo di Riva del Garda (quest’anno di fronte all’Hotel Pier a causa della presenza di numerose manifestazioni veliche nell’ultimo tratto del lago) con quasi 18 minuti di vantaggio! Seguono Ecoval One ed Ulympos a 3 minuti. La domenica mattina il morale degli inseguitori è a terra, il recupero sembra impossibile ma Ecoval One non demorde e sfrutta ogni refolo di vento tagliando per primo il traguardo di Portese. Autore di un ritorno d’autore, il Dolphin81 di Ghidini timonato da Luca Goffredi, riesce ad rifilare ben 13 minuti a Twister, tanti ma non sufficienti a garantirgli la vittoria. Il podio pertanto rimane invariato rispetto all’andata: Twister (FVD) in prima posizione, Ecoval One (FVD) sul secondo gradino del podio ed Ulympos (FVD) in terza posizione.
 
  17.7.2012 - Salò Sail Meeting
A distanza di un mese dal Campionato Nazionale Open di Desenzano, la flotta dei Dolphin 81 si è ritrovata alla Salò Sail Meeting, tappa fissa del Campionato Zonale. Nella prima giornata di prove, caratterizzato da una leggera brezza il CDR, presieduto da Carmelo Parioli e Carla Malvolta, ha tentato per due volte di portare a termine almeno una prova. Ciò nonostante la prima è stata annullata subito dopo la partenza, la seconda partenza è valida ma la prova viene purtroppo annullata quando si era ormai concluso il secondo lato di bolina. Tutti a casa ed appello per il giorno seguente alle 8 in punto. Nella prima mattina di domenica il golfo di Salò è ancora “a secco” di aria. Dopo un’oretta di attesa ecco entrare un Peler impegnativo dai 15 ai 20 nodi con onda formata che mette a dura prova gli equipaggi ma che consente di disputare tutte e 3 le prove previste per la giornata. A vincere il trofeo è l’attuale campione nazionale in carica: Baraimbo 2 (FVD) di Razzi/Imperadori che in quest’occasione ha a bordo entrambi gli armatori, mentre al timone troviamo il solito Mattia Pagani. Segue al secondo posto Ecoval (FVD) di Ottavio Ghidini (anch’esso in barca) con Luca Goffredi alla barra. Chiude il podio Insolente (FVD) di Perani/Marini, autore di 3 ottime prove ma che paga lo scotto, insieme all’equipaggio di Twister, di un errore nello svolgimento del percorso. Il prossimo appuntamento è fissato per il 28-29 Luglio per la 26a edizione della Trans Benaco Cruise Race. Sicuramente una delle regate piu' belle della stagione.
 
  17.6.2012 - Campionato Nazionale Open - Day 3
La sveglia, anche di domenica, suona presto. Mancano solo due prove a decidere le sorti del Campionato e c’è tensione nell’aria. Via alla prima prova: richiamo individuale per Ecoval, uno dei protagonisti di questa manifestazione, che deve tornare sulla linea e ripartire per poi recuperare e tagliare comunque secondo, dietro a Baraimbo2. Questi ultimi si protestano a vicenda per un contatto sul primo lato di bolina. Nell’ultima prova invece è Fantastica a lasciare il segno, tagliando prima la linea d’arrivo. Al rientro in porto, a calcoli fatti, il secondo posto della classifica è già definito, il primo ed il terzo dipendono dall’esito della protesta. IL CDR dopo attenta e scrupolosa analisi dei fatti dà il suo responso, consegnando ufficialmente la vittoria del Campionato a Baraimbo 2 (FVD) di Razzi Imperadori, che già sul campo di regata si era meritato il titolo ,alla barra del timone Mattia Pagani che bissa il risultato del 2011, con lui in equipaggio : Lorenzo Azzi, Marco Ferrari, Marco Pedroni, Lavinia Stiz e Paolo Tomasoni. Al secondo posto il grande Bruno su Fantastica (FVD) di Luca Belotti, con lo stesso a prua, Nicola Borzani alla tattica, Elena Schipper come tailer e Felice alle drizze. Risultato che dovrà essere confermato a seguito de ricorso alla FIV per il rilevamento di un’anomalia sul bulbo. Terza posizione per Ecoval (FVD) di Ottavio Ghidini con Giovanni Pizzatti alla barra, Nicola e Michele Pavoni alle scotte, Luca Goffredi alle drizze e Franky a prua. Al quarto posto si conferma il 30 nodi sailing team (FVD), condotta da Davide Giubellini, al quinto Twister (FVD) di Bocchio con Mattia Polettini. A vincere il trofeo del primo timoniere armatore è Insolente (FVD) di Perani-Marini e portata da quest’ultimo. Desenzano del Garda si è rivelato un ottimo campo di regata per i 18 Dolphin81 che si sono dati battaglia in questa 3 giorni di Campionato. Il vento, sempre presente, ha permesso di disputare tutte le 8 prove in programma, lasciando agli equipaggi del tempo libero nel pomeriggio per recuperare le ore di sonno perse per le levatacce mattutine. Ottima l’organizzazione in acqua, un plauso al posaboe Mimmo, davvero un bel Campionato! Arrivederci alla Salò Sail meeting del 14-15 Luglio.
 
  16.6.2012 - Campionato Nazionale Open - DAY 2
Alle 8 in punto di sabato le barche sono già pronte sulla linea di partenza per il via alle danze. Gli animi sono decisamente caldi, per due volte la partenza viene annullata per richiamo generale. Il CDR nella terza partenza opta per la bandiera nera, che verrà mantenuta anche per le successive prove di giornata. Due le prove corse la mattina, la terza viene annullata sul secondo lato di bolina per assenza di vento. Viene quindi recuperata nel primo pomeriggio ma la flotta è ridotta di 4 imbarcazioni che nella seconda prova hanno anticipato la partenza e, per effetto della bandiera nera, non possono partire nella prova successiva. A fine giornata le posizioni in testa non cambiano. Fantastica si conferma al primo posto seguita a pari punti da Baraimbo 2, che recupera due punti decisivi e da Ecoval a +2. Il 30 nodi sailing team scala di una posizione al quarto posto, mentre al quinto troviamo Twister. In serata tutti gli equipaggi si sono ritrovati in Fraglia Vela Desenzano per la rituale cena.
 
  15.6.2012 - Campionato Nazionale Open - DAY 1
Nella prima giornata sono 3 le prove disputate, tutte in mattinata e con un Peler variabile ed in calando dai 15 ai 4-5 nodi. Ottima partenza per Fantastica (FVD) con il veterano Bruno Fezzardi al timone che, con un parziale di 1-2-3 si porta in testa alla classifica provvisoria con due punti di vantaggio sul secondo ed il terzo, rispettivamente Baraimbo 2 (FVD) e Ecoval (FVD) a pari punti. Seguono Twister al quarto posto, 30 nodi sailing team al quinto.
 
  14.6.2012 - Campionato Nazionale Open
Ready to go!
 
  21.5.2012 - Gentlemen's Cup
Dominio assoluto di Fantastica nella Gentlemen's Cup 2012, quinta tappa del campionato zonale, che ancora una volta incappa in condizioni meteo avverse. Solo 2 le prove disputate nella giornata di sabato mentre gli equipaggi restano a bocca asciutta nella giornata di domenica. Entrambe le prove corse con un'ora di 5-10 nodi, con salti di vento sulla destra del campo. Fantastica gira primo a tutte le boe e allunga il vantaggio ad ogni passaggio mentre dietro a lei le posizioni cambiano con frequenza durante i 3 giri in programma. Riesce a conquistarsi il secondo posto Insolente timonata da Marini e terzo Ecoval con Goffredi che, grazie ad una volata finale, precede Ulympos. La seconda prova conferma le prime due posizioni rispettivamente con Fantastica e Insolente, seguiti da Twister di Bocchio col desenzanese Polettini al timone. Il CDR fa partire una terza prova che viene poi annullata sul terzo lato di bolina a causa del calo totale di vento. Al momento dell'annullo, in testa era ancora Fantastica. La classifica generale vede quindi ed ovviamente in testa Fantastica (FVD) di Belotti con Bruno Fezzardi al timone e Nicola Borzani alla tattica. Segue Insolente (FVD) di Perani/Marini e portata da quest'ultimo, mentre chiude il podio Ecoval (FVD) di Ghidini con Goffredi alla barra. Il Trofeo Gentlemen’s Cup, assegnato al primo timoniere-armatore, va a Insolente, autore di due ottime prove. Tra circa un mese l'appuntamento più atteso dell'anno ovvero il Campionato Nazionale Dolphin 81 O.D. in programma a Desenzano del Garda dal 14 al 17 Giugno.
 
  6.5.2012 - Trofeo Luca Avesani
Probabilmente ed a nostra insaputa abbiamo dei conti in sospeso col meteo.. non è possibile che ci voglia così male! Questo week end la flotta Dolphin 81 O.D. si è data appuntamento a Brenzone per il Trofeo Luca Avesani, quarto appuntamento stagionale per la Classe e puntualmente ci si trova a fare i conti con vento incostante, freddo, nubi minacciose e tanta pioggia. Ma chi la dura la vince e così il Cdr riesce a portare a termine due prove nella giornata di sabato ed una in quella di domenica. Partenza a razzo di Twister di Bocchio-Podestà timonata da Mattia Polettini che si aggiudica la prima prova seguita da Ecoval al secondo e 30 Nodi al terzo posto. La seconda prova, disputata sotto un vero e proprio diluvio, è vinta da 30 Nodi condotta da Giubellini con un discreto distacco sul secondo, Ecoval ed il terzo Insolente di Perani/Marini. Il vento ora se ne va e con lui le speranze di proseguire, così tutti a terra per il meritato rinfresco.La domenica non promette niente di buono, il cielo è completamente coperto ed il Peler non si fa sentire per tutta la mattinata. Contrariamente alle attese, arriva puntuale un’Ora da 5-6 nodi con direzione ed intensità variabili per via della presenza di un temporale sul lato bresciano che porta più pressione sul lato destro del campo di regata. Lo capisce Ecoval che si aggiudica la prova, tallonato dal solito 30 Nodi e dal sorprendente Chinook di Franzoni. La classifica generale vede vincitore Ecoval (FVD) di Ghidini portata da Luca Goffredi e premiata da una costanza di risultati (2-2-1), seguita da 30 Nodi (FVD) del 30 Nodi Sailing Team con un 3-1-2 e da Twister (FVD) che chiude il podio con un parziale 1-4-4.Prossimo appuntamento il 19-20 Maggio a Gargnano per la sempre apprezzata Gentlemen’s Cup, prova generale per il Campionato Italiano che si disputerà dal 14 al 17 Giugno a Desenzano.
 
  22.4.2012 - Trofeo M. Brunelli
“Quanti sforzi per una sola prova..” L’hanno certamente pensato coloro che domenica hanno preso parte al Trofeo Brunelli, organizzato nelle acque antistanti Moniga dall’Associazione Vela Crema e caratterizzato da una incredibile variabilità di condizioni atmosferiche. Nelle prime ore della mattina la totale assenza di vento costringe i regatanti ad attendere pazienti ed a scrutare il lago nella speranza di avvistare anche un solo piccolo refolo. La partenza viene data con una leggera brezza da Nord instabile e con molti salti di vento, motivo per il quale nel corso della prova le posizioni in testa cambiano frequentemente. L’aria e così poca che sul quarto ed ultimo lato il CDR decide per la sospensione. Il cielo si fa sempre più nero, fulmini, temporali ed un vento rafficato da Sud-Est che ora soffia a 15-20 nodi. Le condizioni ci sono e così si parte per la seconda ed unica prova che verrà considerata valida. Fin dalla partenza si porta davanti al gruppo Twister (FVD) di Bocchio-Podestà timonata dal bravissimo Mattia Polettini che mantiene la prima posizione fino al traguardo. Al secondo posto N’DoIt (FVD) di Crippa-Scavazza, condotta da quest’ultimo, al quale vanno doppi complimenti considerato che è alle prime esperienze nella figura di timoniere su questo monotipo. Chiude il podio Ecoval (FVD) di Ottavio Ghidini portata, come sempre, magistralmente da Luca Goffredi. Nel frattempo le nuvole si sono allontanate, il vento cala ma la sua direzione non cambia e viene “suonata” una nuova partenza. All’inizio del primo lato di poppa il vento inizia a girare verso Nord e dall’alto lago si avvista una preoccupante striscia nera che in un attimo porterà un Peler di quelli che.. quando arriva si fa ricordare! Gli equipaggi riescono a concludere la prova in condizioni quasi proibitive ed è Baraimbo II a tagliare il traguardo, seguito da Ecoval. Purtroppo però boa e gavitello hanno perso le posizioni iniziali e l’arrivo non è considerato regolare. La classifica finale tiene quindi validi solo i risultati della seconda prova. Il prossimo appuntamento è fissato per il 5-6 Maggio a Brenzone per il Trofeo Avesani, valido come quarta tappa del Campionato zonale Dolphin81 O.D. Vi aspettiamo numerosi!
 
  15.4.2012 - Trofeo Tridentina - Trofeo Flavio Visconti
Come già in parte accaduto per la prima tappa, anche in occasione del 47° Trofeo Tridentina organizzato dalla Fraglia Vela Desenzano e valido come seconda prova del Campionato zonale Dolphin 81, il vento si è fatto a lungo desiderare lasciando il posto ad una pioggerellina persistente e ad un clima tipicamente autunnale. La giornata di sabato si è conclusa in un nulla di fatto, così i regatanti sono stati convocati alle 8.30 di domenica mattina nella speranza di disputare più prove possibili. Ma ahimè “al vent non si comanda” e così, dopo ore di attesa, nel pomeriggio l’intelligenza a terra viene ammainata e vengono dati i 5 minuti di quella che si rileverà l’unica prova disputata durante la manifestazione. Prima a tutte le boe, nonostante una partenza in ritardo di qualche secondo, è Fantastica (FVD) di Belotti, timonata da Bruno Fezzardi. Chiude in seconda posizione Ecoval (FVD) di Ghidini, condotta da Luca Goffredi, autore di una bella rimonta. Al terzo posto l’abile Insolente (FVD) di Perani-Marini. Prossimo appuntamento per domenica 22 a Moniga.
 
  1.4.2012 - Trofeo Valle delle Cartiere
Dopo un lungo ed (aggiungo io) interminabile stop di 7 settimane, gli equipaggi della classe Dolphin 81 O.D. si sono ritrovati questo week end in occasione del Trofeo Valle delle Cartiere a Toscolano Maderno, evento valido nella sola giornata di domenica come prima tappa del campionato zonale 2012. Se la giornata di sabato è stata sfortunata dal punto di vista velico (nessuna prova disputata a causa di mancanza di vento), la domenica è stata caratterizzata da una variabilità di condizioni che ha consentito di disputare 3 prove. La prima, contraddistinta da una brezza attorno agli 8 nodi, ha visto protagonisti i redivivi del 30 nodi sailing team che ritornano più forti che mai dopo un anno di stop e, dopo una partenza fulminea, tagliano primi il traguardo, seguiti a ruota da Ecoval e Insolente. Seconda prova con leggero aumento del vento sui 12 nodi, tanta confusione in partenza (3 gli OCS) e vittoria di Twister. Conclude al secondo posto Perani su Insolente e terzo N’Do It. Terza prova impegnativa, il vento ora raggiunge i 20 nodi, con raffiche fino a 25 e onde importanti. Con un po’ di difficoltà, scontri e giri di boa ravvicinati, si impone su tutti l’equipaggio di Baraimbo 2 composto per l’occasione da un equipaggio tutto nuovo di giovani ragazzi. Secondo, nonostante un’avaria seria al timone, è Pizzatti su Ecoval e terzo chiude Twister. La classifica overall consegna la vittoria a Twister (FVD) di Bocchio/Podestà, timonata dal giovane Mattia Polettini al quale diamo il bentornato. Insolente (FVD) di Perani/Marini con Giovanni Perani alla barra si conquista il secondo posto, mentre al terzo troviamo N’Do It di Crippa/Scavazza timonata da quest’ultimo. Il prossimo appuntamento è per il 14/15 aprile a Desenzano con il Trofeo Tridentina.
 
Archivio News